F.LLI GUERRA

F.LLI GUERRA

Cicli F.lli Guerra / Biciclette su misura / Lugo di Romagna, 1950 – ca 1979


Fonti: Artigiani e Bicilette in Romagna nel ‘900, di Ivan Neri, W. Berti Editore


I fratelli Guerra in tutto erano sei, Luigi nacque nel 1916 e fu l’unico a nascere a Lugo mentre gli altri fratelli erano di S. Potito, nelle campagne dei lughesi dove la famiglia abitava. La madre morì quano i figli erano ancora molto giovani e il padre lavorava come in una cantina d’inverno e vendeva angurie d’estate, alla morte della moglie fu costretto a mandare i figli nel collegio statale Villa S. Martino nei pressi di Lugo, dove ebbero la possibilità di acquisire quella formazioe di base, oltre al diploma statale di specializzazione, negata alla maggior parte degli artigiani di quel tempo. Durante gli studi Luigi Guerra oltre alla saldatura imparò anche a lavorare a mano il metallo, creando sculture in acciaio. Al termine degli studi in collegio Luigi ricevette l’offerta di lavorare presso la Cassa di Risparmio, un lavoro sicuro e molto ambito, al quale però preferì il lavoro manuale in officina, così negli anni ’30 comincio a lavorare presso la Cantagalli insieme a tre dei suoi fratelli.

L’officina Cantagalli al tempo poteva contare su una ventina di dipendenti, oltre alla rivendita di pezzi di ricambio e biciclette da strada e sportive costruivano anche biciclette marchiate con il nome “Atlas”, i fratelli Guerra, grazie alla specializzazione, erano tra i pochi saper saldare e verniciare telai e vennero tutti incaricati della direzione dei reparti produttivi, Luigi e il suo futuro socio alla saldatura, gli altri due alla verniciatura. Erano profondamente legati dalla passione della bicicletta e affiatati sul lavoro, dopo il lavoro andavano a farsi un giro sulle biciclette che si erano costruiti da soli. Uno di loro morì pochi anni dopo a soli 20 anni per un infarto.

Luigi Guerra partì per il servizio militare in Africa nel 1938 e torno a casa solo nel 1944. Appena tornato ricominciò subito a lavorare presso la Cantagalli e solo due anni dopo insieme al fratello aprirono la propria officina nella casa di famiglia della moglie di Luigi, nel centro di Lugo. L’attrezzatura necessaria in gran parte se la costuirono da soli mentre per i componenti, che acquistavano da Cantagalli o da venditori di Faenza e Bologna, sceglievano il meglio, Campagnolo per il cambio, Cinelli per i manubri e i raggi in acciaio Inox per le ruote. Nei primi anni del dopoguerra, date le condizioni economiche e sociali, in pochi potevano permettersi di acquistare una bicicletta e spesso solo a rate per dieci anni. Famiglie molto numerose condividevano una sola bicicletta che di solito era ad uso del capofamiglia e a turno per gli altri.
Nei primi anni 50 in officina lavorano 4 giovani apprendisti: Angelo Banini, Mauro Savioli e Dalborgo, dieci anni dopo, con il boom economico e l’espansione del mercato della bicicletta sportiva, i fratelli Guerra si specializzarono nella costruzione di bici da corsa per amatori e professionisti.
L’officina F.lli Guerra di Lugo chiuse alla fine degli anni ’70. Luigi guerrà morì all’età di 82 anni, e fino a poco prima continuava ad usare la bicicletta.

fratelli guerra Bici strada F.lli Guerra, fine anni ’40s-l1600-1 s-l1600-2 s-l1600-3 s-l1600-4 s-l1600-5 s-l1600-6 s-l1600-7 s-l1600-8 s-l1600-9 s-l1600-10

Non sono presenti commenti